La Regina delle Rose di KazanlaK

LA REGINA DELLE ROSE
Ogni anno, nel primo weekend di giugno in Bulgaria a Kazanlak, viene festeggiata la raccolta delle rose con un’imponente e colorato festival.

Il terreno fertile e l’abbondante presenza d’acqua che scorre sotterranea nella Valle delle Rose, sono l’ambiente ideale per la coltivazione della Rosa x Damascena o Rosa Kazanlink. Piccola rosa d’ uno stupendo colore acceso e profumatissima.Per gli agricoltori di questa zona della Bulgaria, la rosa è una grande risorsa di reddito. Coltivata, non solo per il suo famoso olio (si producono quasi i due terzi di olio di rose mondiale) ma anche per le marmellate, i dolci, liquori, saponi, profumi, creme e balsami. Per produrre 1 litro di olio di rosa, occorrono ben 300 petali di rosa. I fiori vengono raccolti di prima mattina, perchè più freschi e fragranti.

 

 

I prodotti lavorati della Rosa, sono esportati in tutta la Bulgaria ed anche all’estero. Gli abitanti di Kazanlak vanno fieri delle loro colture, tanto da dedicare al fiore un festival in cui fanno gli onori diversi gruppi tradizionali provenienti dalle province limitrofe.

Tutta Kazanlak si veste a festa. Per le vie, artigiani e commercianti, espongono i loro prodotti. Da un palco nella piazza centrale si esibiscono cantanti, ballerini e teatranti venuti ospiti da altre nazioni. 

Fanno bella mostra di se i ricami degli abiti tradizionali, cuciti in casa da abili artigiane su antichi disegni che si tramandano. 

 

A far da padrona, maestosa e serafica, la statua della Regina delle Rose.

Lo stile un pò naif, con enormi orecchini ed un abito a frange. Regge su una mano una rosa ed ai suoi piedi c’è un orciolo per contenere l’olio. Durante il festival viene eletta una reginetta, tra le ragazze più belle di Kazanlak. Proprio come la statua della Regina, bella, bianca, pura, imponente.

Una bellissima scultura di cui con mio grande rammarico, non sono riuscita ad aver notizie. Non ho potuto conoscere il nome della mano e della mente che l’ha creata. Certo, non di antica fattura, considerando lo stile d’esecuzione. Ho cercato tanto su internet senza risultato.

Chissà se qualcuno saprà colmare la mia lacuna e curiosità?

IMPORTANTE

Dopo qualche giorno dalla pubblicazione di questa mia pagina, una cara amica bulgara mi ha scritto.

La mia Regina delle Rose è la statua che rappresenta la donna Tracia. Lo scultore si chiama Doko Dokov , nato a Kazanlak. La statua è del 1982, come avevo supposto. Devo dare un sentito grazie ad Antoaneta M. per avermi permesso di completare la storia di questa bellissima  e candida opera.

 

Precedente Una gnometta ghiottona Successivo TRYAVNA LA CULLA DELLE ICONE