TRYAVNA LA CULLA DELLE ICONE

TRYAVNA

Pittoresca cittadina tra le montagne centrali della Bulgaria.

Perchè raccontare di Tryavna a voi scultori del legno.

La ragione è proprio il legno, la scultura su legno. Perchè si !  Tryavna è la culla  delle icone bulgare e di tutte le sculture ed i fregi lignei dei monasteri, delle chiese e delle dimore più ricche e belle della nazione.

 

Sono stata fortunata. Ho potuto fermarmi e visitarla durante un periodo che ho vissuto il Bulgaria. Avevo letto sulla guida Lonely Planet della particolarità di questa cittadina ed amante e cultrice della scultura su legno quale sono, non potevo farmi mancare la sua visita.

Purtroppo non ho fotografie da farvi vedere in quanto sono andate perdute. Vi racconto, però, cos’ho visto.

Tryavna è incuneata tra montagne verdeggianti e si snoda lungo un torrente. Il suo centro storico attrae i turisti che ammirano  le case d’epoca abbellite da sculture tipiche in legno restaurate con maestria. Lungo la via principale si aprono numerose botteghe e scuole di artigiani. Tryavna ha uno stretto legame con la storia della scultura del legno.

 

Si dice che il primo artefice fu un ragazzino che imparò l’arte da un monaco e che poi ne divenne il capostipite di una lunga storia che dura tuttora. Da padri a figli, ognuno con uno stile individuale, proseguirono fino ad oggi nello scolpire in legno di noce, betulla, pioppo, quercia. Sculture di notevole pregio furono commissionate per decorare monasteri come quello di Gabrovo, di Velicko Tarnovo, Arbanasi e di Rila. In Serbia, in Turchia, in Iran le case di possidenti vennero abbellite con sculture bulgare.

Avrei voluto prendere qualche ora di lezione, ma il prezzo orario di 30 Euro era troppo oneroso per me. Sono entrata in diverse botteghe ed ho cercato timidamente di curiosare e fare qualche domanda. Difficile, difficile. Qualcuno parlava inglese, altri no. Fotografare ? No, grazie, non si può. Quindi, aimè, qualche foto rubata.

 

Famoso è il  Museo di Scultura Lignea nella sede della Casa Daskalov  dove sul soffitto fa bella mostra di se, il Sole di Luglio capolavoro della Scuola di Tryavna. All’interno si possono ammirare raffinati motivi floreali tipici del posto.  Assolutamente da non perderne la visita.                                                                                                                                                                                                                                                                                                    In ogni caso non vi dico che emozione!

Dopo giorni e giorni che non toccavo una sgorbia, sentire i colpi di mazzuolo riecheggiare per la stradina, per me è stato come annusare nell’aria del luna park il profumo dello zucchero filato. Forse, poi, sono incappata nelle botteghe più turistiche, ma belle icone e oggetti di pregiata fattura.

Se vi capiterà di visitare la Bulgaria, nazione bellissima ed accogliente, non perdetevi Tryavna. Sicuramente, tra monasteri, città d’arte, tombe Trace, cittadine storiche sul Mar Nero, festival delle rose, festival della lavanda, vigneti, montagne, escursioni con muli, trekking sui monti Rodopi e terme e tantissimo altro, non vi annoierete. E forse se più fortunati di me, qualche colpo con mazzuolo e sgorbia potrete divertirvi a darlo, in una di quelle tipiche e così belle bottegucce artigiane.

 

 

 

Precedente La Regina delle Rose di KazanlaK Successivo COLLARE PER CAPRETTA